cerca con PagineSì:
categorie

abiti da cerimonia
abiti su misura
acconciature
addobbi floreali
agenzie immobiliari
alluminio lavorazione
amministrazione condomini
architettura di interni
arredamento
arredo bagno
arredo giardino
articoli da regalo e liste di nozze
ascensori
autonoleggio
biliardi
bomboniere
bricolage
caffè
calcestruzzi e inerti
caminetti e stufe
canali di gronda
canne fumarie
carburanti e combustibili
carpenteria metallica
controsoffitti e carta da parati
energie alternative
falegnameria
ferro lavorazione
fuochi d'artificio
geologia
gioiellerie
illuminazione
impermeabilizzazioni ed isolamenti
impianti di climatizzazione
impianti di riscaldamento
impianti elettrici
impianti idraulici
impianti termoacustici
imprese di costruzione
imprese di pulizia
internet service provider
irrigazione
istituti di bellezza
leasing
legno lavorazione
materiali edili
materiali elettrici
movimento terra
musica per cerimonie
mutui e finanziamenti
nozze
parquet
partecipazioni
pasticcerie e catering
pavimentazioni esterne ed industriali
pavimenti e rivestimenti
pietre e marmo lavorazione
piscine
porte interne e blindate
reti letti e materassi
ristoranti
scale
serramenti ed infissi
servizi fotografici
servizi per l'edilizia
sistemazione a verde
smaltimento amianto
smaltimento rifiuti
spurgo pozzi
strade e pavimentazioni stradali
tappeti pulizia
tappezzerie
tendaggi esterni
tendaggi interni
tinteggiature e prodotti per la casa
traslochi trasporti facchinaggio
vetri e vetrate
viaggi di nozze
impianti idraulici - articoli selezionati
C'ERA UNA VOLTA (SOLO) IL RADIATORE…
esperti del settore: essecci srl pg| |

I pannelli radianti, come fonte di riscaldamento alternativa al classico radiatore, hanno il vantaggio, per quanto riguarda l'arredamento di un locale, di non interferire nella disposizione e di non creare problemi di ordine estetico.

Infatti sono costituiti da serpentine di tubazioni annegate nelle strutture orizzontali o verticali della casa: si possono così avere pannelli a soffitto, pannelli a pavimento e pannelli a parete.

La temperatura dell'acqua, in questi pannelli, non deve superare normalmente i 45-50 C° perchè il calore non danneggi le strutture murarie. Il sistema a pannelli può essere anche usato, se appositamente predisposto anche per il raffrescamento estivo.

Il sistema di riscaldamento tramite termoconvettori prevede tubi (allacciati alle condutture di andata e ritorno dell'acqua) su cui sono fissati elementi ad alette, sistemati in nicchie in parte chiuse da uno schermo, che di solito è in metallo. L'aria entra dall'apertura inferiore dello schermo, attraversa il termoconvettore e esce riscaldata dall'apertura superiore.

La nicchia in cui è sistemato il termoconvettore si comporta come un piccolo camino, attivando la circolazione dell'aria. Più la nicchia è alta e più aumenta la circolazione dell'aria attraverso il termoconvettore, e di conseguenza aumenta il rendimento.

Quando non sono in nicchia, si presentano come «cassette» che potrebbero essere scambiate per copricaloriferi.

Gli impianti di condizionamento sono in grado di controllare non solo la temperatura, ma anche la purezza, la velocità e l’umidità relativa del’aria: con la termoventilazione, che è qualcosa di intermedio tra il riscaldamento e il condizionamento integrale, si agisce (solo in inverno però) sulla temperatura, sulla velocità e sulla purezza dell'aria.

L'impianto di termoventilazione nelle abitazioni private è soprattutto indicato in quegli ambienti dove c'è poco ricambio naturale d'aria, come per esempio nei seminterrati oppure nelle case umide.

categorie correlate: impianti idraulici |
INFO DAL SETTORE - I FILTRI
esperti del settore: essecci srl pg| |

I filtri giusti

L'acqua potabile è disciplinata dal DPR n. 236/1988 e dai decreti legislativi n. 31/2001 e n. 27/2002, che discendono da direttive europee che hanno imposto dei requisiti molto rigorosi.   L'acqua, per essere potabile, non solo non deve "contenere microrganismi e parassiti, né altre sostanze, in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute umana", ma non deve superare neanche determinati valori massimi di sostanze non propriamente nocive per la salute.

Ci sono comunque alcuni apparecchi che in alcuni casi servono a “correggere” l’acqua del rubinetto fino a renderla potabile. Vediamone alcuni:

  • Addolcitore . Serve per ridurre il calcare quando l'acqua è "dura", cioè ha un alto contenuto di calcio e magnesio.

  • A membrana osmotica . Ha più di una funzione e un ampio spettro di protezione: serve per bonificare acque salmastre o per eliminare microinquinanti organici, nitrati, cloruri, solfati e altri sali indesiderabili, compresi quelli di calcio e piombo, rendendo l’acqua più leggera.

  • A filtro composito . Adatto per togliere microinquinanti organici, atrazina e altri residui di antiparassitari, oltre a eliminare il sapore di cloro. Essendo un tipo di filtro speciale con vari componenti, deve avere però un'autorizzazione del Ministero della Salute.

  • Meccanici. Sono gli apparecchi più semplici e servono a rimuovere particelle come sabbiolina e ferro in acque che non presentino altri inconvenienti.
categorie correlate: impianti idraulici |

 

impianti idraulici - per saperne di più

C'era una volta (solo) il radiatore…
Le alternative per il clima giusto
leggi...

Info dal settore - I filtri
I filtri giusti
leggi...

In casa, a piedi nudi…
Il riscaldamento a pavimento
leggi...

Info dal settore - i materiali l'impianto
I materiali per un impianto idraulico
leggi...

 

PagineSì S.p.A. p.iva 01220990558 - Cookie